11 motivi per cui dormire nel modo sbagliato ti sta facendo ingrassare anche se sei a dieta e l’UNICA SOLUZIONE per dimagrire senza freni

di Filippo Saggin 0

Ogni sera è sempre così.

Dopo cena passi tutto il tempo possibile con la tua famiglia. Giochi un po’ con i tuoi figli e passi del tempo insieme a tua moglie.

Quando tutti i componenti della tua famiglia dormono, ti metti a guardare la TV oppure il computer o ancora il telefono. Film, Facebook, Instagram, Youtube e così via.

Un po’ lo fai per passare del tempo “con te stesso” dopo una lunga giornata di lavoro (sacrosanto e doveroso). Un po’ perché in realtà non è che hai poi così tanto sonno.

Alla fine, anche se la sveglia la mattina dopo è puntata alla 6.30, quando va bene, ti sale l’abbiocco ben oltre la mezzanotte e vai a dormire all’1.00.

Dopo esserti addormentato gli scenari che si verificano sono solitamente due:

  1. dormi senza grossi problemi fino alla mattina seguente (magari hai qualche risveglio breve che non ti dà troppo fastidio);
  2. dopo qualche ora ti svegli per andare a fare pipì (magari anche più di una volta nel corso della notte).

Ti starai chiedendo: “E quindi?”

E quindi, se ti stai impegnando con tutto te stesso per dimagrire, sappi che ti stai mettendo i bastoni tra le ruote da solo.

Infatti se quello che ho descritto qui sopra è il tipico scenario che si verifica ogni sera a casa tua, in realtà il tuo sonno ha due problemi:

  1. è troppo corto;
  2. è di pessima qualità.

In pratica stai tirando violentemente il freno a mano al tuo dimagrimento.

Non stai dunque dimagrendo come dovresti ed è molto probabile che nel lungo periodo ingrasserai nonostante tutto quello che cercherai di fare per impedirlo.

Tra poco scoprirai cosa c’è di sbagliato in quello che fai e cosa invece puoi fare per risolverlo. Ma ora vediamo perché dormire nel modo sbagliato ti impedisce di raggiungere il fisico da sogno che desideri da sempre.

Ci sono almeno 11 blocchi (in realtà sono molti di più, ma direi che 11 sono sufficienti per oggi) che stai mettendo al tuo corpo e che gli impediscono di dimagrire senza problemi.

Eccoli uno per uno (uno è il più importante, nonché l’unico che puoi controllare efficacemente e che ti permette di controllare tutti gli altri, più in giù scoprirai qual è).

1. Problemi di glicemia

Cos’è la glicemia?

Glicemia è un termine tecnico per definire il livello di zuccheri nel sangue.

Questo valore sostanzialmente indica quanta fonte di energia pronta all’uso è in circolo nel sangue.

E quindi in che senso hai problemi di glicemia?

In sostanza senza stare ad annoiarti con spiegoni scientifici significa che i tuoi livelli di energia sono spesso “ballerini”. Hai alti e bassi alternati durante la giornata.

Questo causa due problemi:

  1. il corpo consuma meno energia di quella che consumerebbe in una giornata dopo aver dormito nel modo giusto.

2) Leggi il il problema seguente.

2. Diminuzione del dimagrimento anche se in deficit calorico

Sì, hai letto bene. Anche se mangi poco, il tuo dimagrimento può ridursi fino ad arrivare al punto in cui si interrompe completamente.

Ci sono pagine e pagine di studi scientifici che dicono questa cosa, ma uno in particolare voglio riportarti qui di seguito da esempio.

Ti riporto questo che è particolarmente recente (di febbraio 2018) che dice testuali parole “all’incirca un’ora di sonno in meno su 5 notti a settimana ha portato ad un minore perdita di grasso rispetto ad individui che seguivano la stessa dieta ipocalorica, nonostante la perdita di peso sia simile. La diminuzione delle ore di sonno può inficiare i cambiamenti nella composizione corporea e recuperare durante il week end può non essere sufficiente per compensare”.

In pratica ti sta dicendo 2 cose:

  1. che dormendo anche solo un’ora in meno ogni giorno della settimana il tuo corpo brucia poco grasso ma soprattutto che perde i muscoli (che ti permettono di bruciare il grasso);
  2. cercare di recuperare le ore di sonno perse in settimana durante il sabato e la domenica dormendo fino a tardi non ti aiuta a migliorare la situazione.

3. Aumento della fame

Hai mai notato che quando dormi meno del solito hai più fame del normale?

Tralasciando il discorso (che ho già approfondito in un altro articolo) che le diete ipocaloriche classiche ti fanno avere sempre fame, è matematico ritrovarsi in quello stato di fame famelica.

Non è un caso. È proprio a causa del tuo corpo che quando non riposa abbastanza produce sostanze che ti fanno avere fame, indipendentemente da quanto mangi.

Ti ricordi di solito di cosa hai fame in quei particolari giorni?

Leggi qui sotto.

4. Aumentato appetito verso cibi altamente raffinati ricchi di zuccheri e grassi non sani

È improbabile che quando subisci quegli attacchi di fame famelica ti venga voglia di mangiare un bel piatto di broccoli. O no?!

Solitamente la fame viene per quei cibi che contengono una marea di zuccheri e grassi non sani.

Torte, dolci, gelato, pizza, focaccia, patatine fritte e chi più ne ha più ne metta.

Magari ti viene voglia anche di berti una bella coca cola, aranciata, gazzosa o altre bevande gasate e zuccherate.

Ovviamente anche se hai una forza mentale d’acciaio e l’obiettivo di perdere grasso ben inchiodato in testa, a volte può capitare che ti lasci andare e cedi alle continue tentazioni del tuo cervello.

Facendoti così aumentare il grasso invece che diminuirlo.

Quanto grasso puoi accumulare?

5. Aumento fino a 3kg di grasso ogni mese

Il punto precedente ti porta quindi qui.

In sostanza, dopo averti già messo nella condizione di ingrassare, l’insufficiente riposo notturno, secondo un insieme di studi, causa a te e al tuo corpo un inconsapevole e involontario “aumento del consumo di cibo fino al 33%” che per una persona normale sono fino a circa 3kg di grasso in un mese.

Questo grasso poi non farà altro che peggiorare ed accumularsi con il tempo poiché lo smodato consumo dei cibi ricchi di zuccheri e grassi non sani aumenterà la resistenza all’insulina che ti porterà in un circolo vizioso senza fine in cui la tua voglia per torte, dolci, gelato, pizza, patatine, eccetera sarà così “tossica” che ne consumerai sempre di più senza riuscire a fermarti e non appena li mangerai andranno dritti dritti nel tuo grasso già esistente.

Rendendoti così impossibile ottenere il fisico che hai sempre voluto.

6. Elevata infiammazione del corpo

Oltre a farti ingrassare come non ci fosse un domani, mangiare quei cibi raffinati con elevato contenuto di zuccheri e grassi non sani farà aumentare la produzione di sostanze infiammatorie all’interno del tuo corpo, che indovina un po’, renderanno i tuoi tentativi di dimagrimento una missione impossibile.

Inoltre anche senza consumare quei cibi, saltare ore preziose di sonno farà già direttamente produrre al tuo corpo sostanze infiammatorie che ti porteranno esattamente “nella stessa situazione di mangiare cibi spazzatura senza sosta per 6 mesi” secondo uno studio condotto dalla Obesity Society di Washington.

Già, in realtà bastano 8 ore di sonno in meno a settimana per causare peggio dei danni che una dieta a base di cibo spazzatura può fare dal punto di vista dell’infiammazione del corpo.

Inoltre se proprio vogliamo dirla tutta, l’infiammazione elevata nel corpo non causa solo l’inconveniente di farti ingrassare, ma, secondo un’infinità di studi scientifici, porta soprattutto “ad arteriosclerosi, cancro, depressione, problemi cognitivi, morte neuronale (del cervello)”.

Non credo tu voglia che tutte queste “belle” cose avvengano al tuo corpo.

7. Alterazione della curva del cortisolo

Tutta questa bella infiammazione del corpo insieme a tutto il consumo di cibi spazzatura (torte, gelato, pizza, patatine fritte, bevande gassate) non farà altro che alterare la produzione di cortisolo.

Se non lo sai, il cortisolo è l’ormone dello stress.

Di per sé non ti fa ingrassare, ma deve rispettare la sua curva che va di pari passo con il ciclo sonno-veglia del tuo corpo.

Se i due non seguono la loro naturale curva la tua capacità di dimagrimento è inficiata e anzi inizierai inspiegabilmente ad ingrassare.

Ma non sono io a dirlo, infatti uno studio di dicembre 2017 pubblicato sul Journal of Pineal Research afferma che “la soppressione dei livelli notturni di melatonina [l’ormone che regola il ciclo sonno veglia, n.d.r] porta a resistenza all’insulina” facendo così “tendere ad accumulare più massa grassa”.

Inoltre la curva del cortisolo alterata ha un effetto a boomerang. Infatti va ad aumentare ulteriormente l’infiammazione, rinchiudendoti in un circolo vizioso senza fine.

8. Basso testosterone

Senza entrare nei dettagli tecnici, la curva del cortisolo alterata causa una diminuzione dei livelli di testosterone nel corpo.

Il testosterone, come sai, è definito l’ormone maschile per eccellenza ed è quello che rende un uomo… uomo.

Ce l’hanno anche le donne (ma in quantità minori) ed è fondamentale anche per loro.

Per l’uomo però ha un’importanza particolare poiché la sua carenza porta ad una serie di sintomi non molto simpatici tra cui: disfunzione erettile, ginecomastia (crescita dei seni maschili), problemi alla prostata, tumori agli organi sessuali, ingrassamento.

Ovviamente la lista è molto più estesa, ma ho raggruppato alcuni dei più significativi.

Come vedi non è una cosa da poco avere bassi livelli di testosterone.

9. Diminuzione degli ormoni che stimolano la tiroide

L’insufficienza di sonno dopo tutti i problemi che ti causa sopra, causa problemi anche alla tiroide.

Infatti causa esattamente come per il testosterone la diminuzione degli ormoni che stimolano la tiroide.

Se non lo sai la tiroide viene chiamata la caldaia del corpo e infatti è quella che determina il metabolismo del tuo corpo.

Non esiste il metabolismo lento o veloce, esiste solo il tuo metabolismo che generalmente è regolato appunto dalla tiroide.

Meno ormoni che stimolano la tiroide circolano nel sangue e più è basso il tuo metabolismo, facendoti così ingrassare anche se mangi poco.

Non importa quindi quanta attività fisica fai e quanto poco mangi, se il tuo sonno è pessimo, la tua tiroide è sotto stimolata e ti farà accumulare grasso anche allenandoti 6 volte a settimana e mangiando come un canarino.

10. Problemi alla secrezione di GH

Siamo quasi arrivati al termine degli 11 blocchi che ti impediscono di dimagrire come vorresti, nonostante i tuoi sforzi.

Ma vediamo cos’è il GH e perché diventa problematica la sua secrezione?

Il GH (Growth Hormone) è l’ormone della crescita.

Perché è importante per il dimagrimento? Perché è un ormone che nonostante il suo nome faccia intuire che fa crescere qualcosa, in realtà fa anche bruciare un sacco di grassi.

Infatti è elevatissimo nei momenti in cui il corpo brucia più grassi (di notte appunto e durante l’attività fisica).

Quindi più alti sono i livelli di GH maggiore sarà la capacità delle tue cellule di bruciare i grassi accumulati nel tuo corpo.

Se non dormi a sufficienza e in modo adeguato il tuo livello di GH sarà basso (quasi a zero) e non potrai sfruttare appieno questo fantastico aiutante bruciagrassi.

11. Cambiamenti ormonali causati dalla tua massa grassa

Infine, ma non meno importante, devi sapere che il tuo grasso accumulato non è solo una massa inerte che non da segni di vita.

Infatti è un organo vero e proprio che manda segnali al tuo cervello informandolo di quello che succede dalle sue zone.

Immagina che il grasso sia tuo figlio appena nato e tu sia il cervello. In base al suo comportamento tu capisci se ha fame o se è sazio.

Quando il bambino piange vuol dire che ha fame, quando è tranquillo vuol dire che è sazio.

Ecco, ora se non dormi, il tuo “bambino” continuerà a piangere e ti dirà che ha sempre fame, impedendo la produzione di una serie di sostanze che favoriscono l’azione bruciagrassi. Lasciandoti così incapace di dimagrire anche se sei a dieta.

La conseguenza degli 11 blocchi

Ora che hai scoperto gli 11 motivi per cui dormire nel modo sbagliato non ti fa dimagrire, anche se sei a dieta, c’è un danno aggiuntivo che si va a sommare a tutto ciò.

Mano a mano che questi 11 blocchi faranno il loro (sporco) lavoro tu ingrasserai e di conseguenza gli 11 blocchi si “rinforzeranno” ancora di più facendoti ingrassare ulteriormente, costringendoti in un circolo vizioso di peggioramento inesorabile fino all’accumulo di decine di kg di grasso.

Arrivato a quel punto probabilmente ti arrenderai e ti rassegnerai “al tuo destino” (non è una critica, è normale, lo fanno tutti perché praticamente chiunque perde le speranze a quel punto), rinunciando per sempre al fisico da dio greco che hai sempre desiderato e che in realtà avresti potuto ottenere nel giro di “poco” tempo, facendo le cose giuste.

Ovviamente, il fatto che accumuli grasso non appena respiri, non è un problema solo estetico, che seppur importante (immagino che tua moglie ti preferisca con un fisico tonico ed atletico rispetto alla versione con una ciambella intorno al girovita, come è giusto che sia), infatti è l’aspetto meno preoccupante.

Bensì l’aspetto salutistico è quello che determina la parte più terroristica. Infatti la lista di patologie causate dall’essere in sovrappeso è incredibilmente lunga.

Te ne riporto solo alcune qui di seguito:

  • cancro
  • diabete
  • malattie cardiovascolari (ictus, infarti, ipertensione)
  • malattie respiratorie

Come se non bastasse l’avere chili di grasso in eccesso è già di per sé causa di morte.

Infatti è la prima causa di MORTE PREMATURA, causa addirittura più morti di fumo e diabete.

Ogni 10 minuti, lo ripeto, OGNI 10 MINUTI, in Italia muore una persona per questo motivo.

Ovviamente il fatto che tu abbia complicazioni di salute non ti permetterà di passare tutto il tempo che vorresti con i tuoi figli inoltre, morire prematuramente per via di una delle patologie di cui sopra e non vedere così i propri figli crescere, non credo sia l’aspirazione di qualcuno.

E pensare che tutto questo può essere causato solo perché non stai dormendo come dovresti.

Ma che cosa vuol dire dormire bene?

Ti ho parlato fino ad ora di tutti i problemi che la carenza di sonno ti causa, ma non ti ho ancora detto cosa significa dormire bene.

Prima di tutto bisogna specificare che la necessità di sonno varia prevalentemente a seconda di due fattori principali:

  1. la stagione in cui ti trovi adesso (inverno, primavera, estate, autunno)
  2. tutte le attività che fai durante il giorno

In estate si può dormire di meno poiché ci sono più ore di luce solare e quindi si può dire che il corpo se la cava e riposa bene con meno ore di sonno rispetto che in inverno dove le ore di buio prevalgono e il corpo necessita più ore di riposo notturno.

Indicativamente e mediamente durante l’anno servono una quantità di 8 ore a notte (durante l’estate tra le 6-7 ore potrebbero essere sufficienti, mentre d’inverno la necessità può aumentare anche fino a 9-10 ore ogni notte).

Con tutto questo va tenuto in considerazione il livello e la tipologia di attività giornaliera che ogni persona svolge (sia lavorativa che ricreativa).

Per esempio, se vivi una vita molto frenetica, con un lavoro di alta responsabilità che ti occupa gran parte della giornata ed una famiglia a cui badare nel resto della ore libere, probabilmente hai bisogno di più ore di riposo rispetto ad un’altra persona che è single e fa un lavoro part time di 15 ore alla settimana che consiste nel creare composizioni floreali comodamente dal tavolo di casa e venderle su internet.

Oltre alla quantità di ore che ogni notte dovresti dormire per riuscire ad ottenere il fisico che vuoi, ci sono tre aspetti che riguardano invece la qualità del sonno.

Il primo è che tutte queste ore di sonno devono essere ininterrotte.

Per ininterrotte intendo proprio che, dal momento in cui ti addormenti la sera al momento in cui ti svegli la mattina seguente per iniziare la giornata, non devi mai svegliarti.

No neanche per andare in bagno. E non importa se poi ti riaddormenti subito quando torni a letto.

Il secondo è che quando ti metti a letto ti addormenti entro 5 minuti.

Quindi se stai 30 minuti a girarti nel letto aspettando che il sonno ti colpisca come per magia, oppure guardando il cellulare o il computer “per farti venire sonno” significa che c’è qualcosa che non va.

Il terzo è che ti risvegli da solo, senza sveglia in un orario compreso tra le 6 e le 8 del mattino (va da se che quindi l’orario per andare a letto dovrebbe essere quello tra le 22 e le 23).

Se questo non succede stai compromettendo tutti i tuoi risultati di dimagrimento.

“Ma io sono un gufo e non un’allodola!”

Se avessi 1 euro per ogni volta che ho sentito questa storia sarei milionario.

Ogni volta che la sento uscire dalle parole di un mio cliente mi arrabbio, ma poi mi calmo e cerco di spiegarmi meglio.

Detta semplice è una bugia che ti hanno venduto per cercare erroneamente di normalizzare uno stato patologico del sonno.

Da lì ti fanno credere appunto di “essere un gufo”.

Ma guarda un po’, tu non sei un gufo. E non sei nemmeno un felino o qualsiasi altro animale notturno. Tu sei un essere umano e sei fatto per stare sveglio di giorno, da quando sorge il sole, e dormire di notte quando il sole non c’è. Punto.

Questo è il principio di base, tutte le altre considerazioni sono delle trovate per giustificare o normalizzare situazioni che non lo sono.

Detto questo, puoi trasformarti “da gufo ad allodola” (da nottambulo a mattiniero) in men che non si dica ed iniziare finalmente a dimagrire senza stare a dieta.

Come vincere la guerra del dimagrimento
grazie al giusto riposo

Se ti ricordi, all’inizio dell’articolo ti ho detto che uno dei punti di cui ti ho parlato è il più importante ed è anche l’unico che attraverso una serie di strategie puoi controllare efficientemente per riuscire quindi a dimagrire ed ottenere finalmente il fisico che hai sempre desiderato.

Sto parlando del punto 7, cioè della curva del cortisolo.

Perché proprio questo è il punto che puoi controllare?

È stato ormai dimostrato in diversi studi come il controllo calorico forzato non sia una metodica di dimagrimento così efficace come si pensava, infatti è dimostrato come invece per esempio il bendaggio gastrico (quell’operazione chirurgica che prevede la rimozione di una parte dello stomaco) sia perfino superiore per perdere peso.

Se però non sei intenzionato a farti rimuovere mezzo stomaco per dimagrire (cosa che poi comporta una serie di complicazioni non indifferenti, oltre al fatto che se il tuo corpo ha uno stomaco di una certa dimensione c’è un motivo ben preciso) ci sono altre vie che ti permettono di farlo.

Tutti gli altri 9 punti non sono direttamente controllabili. Infatti non puoi controllare il senso di fame (se non appunto mangiare di più che però va in contrasto con la riduzione calorica), non puoi controllare la glicemia, non puoi controllare l’infiammazione del corpo,  la secrezione di GH, di testosterone, degli ormoni tiroidei e non puoi controllare gli ormoni che produce la tua massa grassa.

In realtà non puoi controllare neanche la produzione di cortisolo volontariamente, ma è l’unica cosa che ha un effetto su tutti gli altri punti e che può essere direttamente influenzata da delle azioni specifiche che puoi mettere in pratica già da adesso.

Infatti devi sapere che ho creato un Corso Gratuito via mail (la FAT LOSS MAIL CLASS) apposta per le persone come te che vogliono dimagrire, ma che non ci sono mai riusciti per colpa delle classiche direttive che vanno avanti ormai da 40 anni ininterrottamente.

All’interno del corso gratuito troverai, non solo ulteriori approfondimenti sul sonno e come riuscire ad ottimizzarlo per dimagrire, ma anche una serie di informazioni aggiuntive che ti permetteranno di mettere il turbo alla perdita di grasso.

Qui di seguito ti cito alcune cose che troverai.

  • Come funziona veramente il cortisolo e la sua curva.
    Grazie a questa informazione puoi comprendere come funziona veramente lo stress e come può aiutarti ad abbattere tutti i blocchi che hanno messo al tuo corpo per impedirti di dimagrire.
  • Perché la curva del cortisolo è l’unico blocco che se gestito nel modo giusto ti consente di controllare il tuo sistema ormonale e come puoi controllarla a tuo piacimento.
    Quindi perché sta continuando a metterti i bastoni tra le ruote ogni volta che cerchi di dimagrire. Perché quindi fare azioni che non sono direttamente collegate al suo aggiustamento sarà inutile. Capire quindi quali sono le cose da non fare, ma soprattuto le cose da fare per iniziare finalmente a dimagrire.
  • Il test che ti permette di scoprire in che modo il tuo corpo produce il cortisolo.
    Con questo test potrai auto-valutare quanto è alterato il tuo sistema ormonale. Grazie ai risultati del test puoi quindi seguire la strategia indicata per iniziare a bruciare il grasso, da subito, che si è depositato sulla tua pancia.
  • Le azioni specifiche che devi mettere in pratica fin da subito.
    Come detto sopra avrai la strategia descritta per filo e per segno apposta per te da mettere in pratica, dopo aver completato il test, per riuscire ad regolare il tuo sonno e la tua curva del cortisolo che di conseguenza significa triturare il grasso in eccesso.

Giusto perché credo che non dovresti prendere sotto gamba questo Corso Gratuito via mail, sappi che per mettere insieme tutte le informazioni contenute al suo interno ho dovuto spendere più di 5000€ in vari corsi che ho seguito in giro per tutta Europa.

Se ti stai chiedendo perché metto a disposizione gratuitamente tutte queste informazioni che avrei potuto vendere a caro prezzo, la mia risposta è semplice:

il mio sogno è quello di aiutare più persone possibili che, come te (e come me un tempo), ci hanno messo tutto l’impegno di questo mondo per ottenere il fisico che hanno sempre desiderato, ma hanno sempre fallito per causa di qualcuno che dava loro le informazioni sbagliate.

Concludendo, ora hai due opzioni:

  1. Continuare a comportarti da gufo (dormendo poco e male) e sperare che grazie a sempre più corsa e dieta con basse calorie riuscirai a dimagrire (cosa che non avverrà mai, perché invece ingrasserai e nella migliore delle ipotesi forse rimarrai così come sei).
  2. Iscriverti alla FAT LOSS MAIL CLASS, e scoprire come fare per ottimizzare il sonno, riuscendo così a regolare la curva del cortisolo e iniziare a dimagrire ripagando te stesso di tutti gli sforzi fatti fino ad ora.

A presto,

Filippo Saggin

P.S. Se vuoi davvero dimagrire, non raccontarti una bugia da solo dicendo che ti iscriverai più tardi, perché sai benissimo che non succederà.

Iscriverti subito ti costa solo 10 secondi del tuo tempo.

Se 10 secondi del tuo tempo valgono di più di una vita intera passata finalmente nel corpo che vuoi davvero, allora chiudi pure questa pagina.

Altrimenti iscriviti GRATIS adesso, cliccando qui, alla FAT LOSS MAIL CLASS  e inizia a dimagrire non appena hai finito di leggerla.


Filippo Saggin è un personal trainer. Laureato in Scienze Motorie e dello Sport. Creatore del Metodo StressLess Training, il metodo di dimagrimento attraverso la gestione del cortisolo.

Enjoyed this article?

Find more great content here:

>