Ecco perché hai ZERO chance di perdere 1 solo grammo di grasso nei prossimi 30 anni se soffri anche tu di questo unico sintomo – sottovalutato da tutti i medici-nutrizionisti – scopri l’anello mancante tra te e il tuo corpo da sogno, prima di sprecare il tuo tempo mettendoti inutilmente a dieta

di Filippo Saggin 0

Ti piace dormire fino a tardi la domenica?

Vorresti con tutto te stesso che ogni giorno della settimana fosse domenica per svegliarti tardi?

Se anche tu fai fatica a svegliarti ogni mattina quando suona la sveglia, sappi che per te dimagrire è come riuscire a scalare l’Everest la prima volta che vai in montagna.

Teoricamente non è impossibile, ma la riuscita della scalata dipende da: la tua preparazione fisica generale, le condizioni meteo, i compagni di spedizione, l’attrezzatura, la tua preparazione mentale, il tuo talento, la fortuna. Dove i fattori più determinanti sono gli ultimi due (fortuna e talento) che per giunta sono fuori dal tuo controllo.

Dimagrire grazie al metodo “classico” è esattamente la stessa cosa.

Ti serve una grossa dose di fortuna e di talento. Che in questo caso equivale a dire che il tuo corpo riesce a dimagrire senza problemi, con qualsiasi tecnica e metodo utilizzi, anche quello classico.

Ma se sei qui, questo significa che per te dimagrire non è per niente facile e non sei fortunato come altre persone che possiedono il giusto insieme di fattori.

Dunque sei destinato a rimanere così come sei?

“Ma perché dormire fino a tardi è un problema se voglio dimagrire, dopotutto non è solo questione di calorie?”

Se dai ascolto a quello che ti raccontano i medici e nutrizionisti (che l’hanno imparato dai libri di scuola), sì. “Mangia meno di quello che consumi e dimagrisci”. Facile. No?!

Quindi secondo loro basta applicare una semplice operazione matematica per descrivere quello che succede all’interno del corpo.

Però la maggior parte delle volte questa semplice regola non dà i benefici sperati.

Beh, ci sono una serie di considerazioni molto importanti che devono esserti chiare fin da subito per comprendere davvero per quale motivo non riesci a dimagrire seguendo il “metodo classico”.

Eccoli in ordine.

 1. Il corpo non è una macchina termica che funziona per mezzo di equazioni matematiche predefinite e calcolabili.

Il corpo infatti è un organismo dinamico, in continuo cambiamento e adattamento che reagisce molto velocemente agli stimoli che riceve, sia dal punto di vista nutrizionale che dal punto di vista dello stile di vita.

Per il tuo corpo 1000kcal di oggi non sono le stesse 1000kcal di domani. Perché oggi è una giornata diversa da domani e così anche il tuo corpo è diverso (anche se non visibilmente).

C’è una cosa che nessuno può fare. Non è possibile superare in astuzia la fisiologia del corpo. In breve, il corpo è più intelligente di tutto e tutti, specialmente di una semplice equazione (meno calorie = meno grasso).

Più i medici e i nutrizionisti si sono cimentati nel cercare di superare in astuzia e intelligenza il nostro corpo (non riuscendoci minimamente) più hanno causato l’incapacità delle persone di ascoltare certi segnali e meccanismi che il corpo lancia.

Certi segnali come: fame, sazietà, sete, energia, stanchezza e tutte queste continue variazioni di giorno in giorno che suggeriscono quello che c’è bisogno di fare per fornirgli tutto quello di cui necessita. Significa autoregolare il corpo in base ai “sintomi” che emette.

L’autoregolazione è un’abilità che è stata persa mano a mano che i medici e i nutrizionisti si sono concentrati a calcolare tutto nel dettaglio più minuzioso possibile.

Contare le calorie è solo uno strumento di misurazione per capire come il tuo corpo reagisce a certi stimoli, quali segnali ti manda, imparando così ad ascoltare quello di cui il tuo corpo ha bisogno. Di per sé non significa molto.

Per giunta contare le calorie ti fa avere una pessima relazione con il cibo e le quantità che devi mangiare realmente per essere in salute e quindi riuscire a dimagrire.

Tutti pensano che per dimagrire devi mangiare poco, ma non è così (e tra poche righe vedrai il perché).

Ecco perché cercare di ridurre il tutto ad una semplice equazione è una completa perdita di tempo per produrre risultati sostenibili a lungo andare.

Di nuovo, mangiare meno non è la soluzione, è solo uno strumento per capire se il tuo corpo è in uno stato di salute ottimale per poter dimagrire facilmente.

 2. Le equazioni per il calcolo delle calorie sono sbagliate.

Supponiamo che contare le calorie è l’approccio corretto per riuscire a dimagrire (e non lo è).

Qualora il tuo medico o nutrizionista le usi, deve inserire le tue caratteristiche fisiche (peso e altezza) nelle equazioni per calcolare il quantitativo calorico che devi mangiare.

Il problema è che in realtà ci sono diversi studi scientifici più e meno recenti che dimostrano come nelle formule ci sono vari errori di stima per diverse tipologie di persone.

Mentre secondo il tuo nutrizionista o medico un’unica formula va bene per tutte le persone del mondo.

Secondo te il tuo corpo è uguale a quello del tuo vicino di casa e consuma energia esattamente allo stesso modo?

“Eh, ma il mio nutrizionista mi chiede quali sono le mie attività giornaliere per inserirle nel calcolo del dispendio energetico!”

Bravo, ma se le equazioni sono sbagliate anche tutto il resto dei calcoli sono sbagliati.

Oltre a questo è veramente impossibile stabilire quanta energia consuma il corpo per fare determinate attività e quindi pressoché inutile calcolarle dal punto di vista del dispendio energetico.

Inoltre il corpo non è una macchina elettronica e ogni giorno subisce cambiamenti che gli fanno consumare energia in modo diverso pur facendo le stesse attività.

Quindi è più importante tenere conto delle attività giornaliere che fai per comprendere a quali tipi di stimoli e stress è sottoposto il tuo corpo giornalmente e valutare come risponde in base ai sintomi che rimanda.

3. Non tutte le calorie sono uguali.

Come si fa a conoscere il contenuto calorico all’interno di un cibo?

Non c’è bisogno di annoiarti con spiegazioni e dettagli inutili su come sono state stimate le calorie contenute dai vari cibi.

Quindi molto semplicemente, il cibo viene messo in una camera termica “sigillata” in cui c’è del fuoco ed un sensore che valuta il calore all’interno della camera stessa.

Il fuoco brucia il cibo e calcola quanto calore rilascia che è appunto il contenuto di calorie.

Detto questo, come ben sai il corpo non ha al proprio interno il fuoco.

Quindi come fa il corpo ad estrarre energia (calorie) dal cibo?

Ha bisogno di processi e sistemi complessi, che consumano energia a loro volta.

Perciò in realtà più mangi (più calorie) e più il tuo corpo consuma energia per estrarre le calorie dai cibi che mangi.

Ma non è finita qui.

Devi sapere che non ogni caloria viene estratta allo stesso modo da cibi diversi.

Infatti ci sono cibi e soprattuto macronutrienti diversi da cui le calorie vengono estratte attraverso processi più dispendiosi dal punto di vista energetico.

Che cosa sono i macronutrienti?

I macronutrienti non sono altro che 3 fonti (+ 1) da cui il tuo corpo può estrarre energia (calorie) e per la precisione sono: proteine, grassi e carboidrati (+ l’alcol).

Solitamente l’alcol non viene mai nominato perché non è previsto nelle diete classiche.

Ecco un esempio chiaro che ti dimostra come il corpo ha bisogno di consumare energia per estrarre le calorie (cioè altra energia) e di come non tutte le calorie sono uguali tra loro.

Quando mangi 100 kcal di carne il tuo corpo necessita di 30kcal per estrarle tutte, il che significa che assorbirai solo 70kcal; invece quando mangi 100kcal proveniente dalla pasta il tuo corpo necessita solo 5kcal per estrarle e quindi assorbirai 95kcal.

Se ti hanno già detto delle calorie che consumi digerendo i cibi e che basta solo conteggiare anche quelle, beh mi dispiace, ma nemmeno questo è sufficiente perché, come detto prima, il corpo è un insieme di sistemi complessi.

Infatti c’è anche il punto 4 da tenere in considerazione.

 4. L’apparato digerente non estrae energia dai cibi nel modo corretto.

Durante una visita dal nutrizionista ti ha mai fatto domande un po’ scomode su come funziona il tuo sistema digerente?

Ti ha mai chiesto se il tuo intestino produce certi sintomi non normali come per esempio: gonfiore, gas, immobilità (stitichezza), se soffri di diarrea, se nelle feci c’è del cibo parzialmente indigerito e altre domande di questo tipo?

Oppure se hai problemi di stomaco: come bruciori, che a volte “salgono” fino in gola, oppure pesantezza quando mangi certi cibi?

Se anche solo soffri di uno di questi sintomi indesiderati significa che il tuo sistema digestivo non funziona in modo corretto e che in realtà non riesce a estrarre come dovrebbe le calorie dal cibo.

Seppure questo può sembrare una bella cosa (perché non ti fa assimilare le calorie che mangi, proprio perché non le digerisci) questo non è un bene.

Non è una bella situazione in cui trovarsi (anche se apparentemente può sembrare), perché innanzitutto il tuo corpo rimane senza cibo e quindi va in modalità risparmio energetico – abbassando il metabolismo – non facendo schiodare la bilancia di un millimetro.

Secondo non assorbendo i nutrienti importanti contenuti nei cibi il tuo corpo non può fare tutte le sue reazioni per mantenerti sano come un pesce.

Quando il tuo corpo non è sano, clicca sul pulsante di emergenza che fa attivare il “sistema di sopravvivenza”.

In questo stato ha come unico obiettivo, quello di sopravvivere, e non gliene può fregare di meno se tu vuoi dimagrire.

Terzo, se il cibo (magari parzialmente digerito) rimane “incastrato” nell’intestino si formano delle colonie di batteri cattivi che producono sostanze molto tossiche per il tuo corpo, che quindi devono essere smaltite.

Il problema è che senza i nutrienti che il tuo corpo non riesce ad assimilare non può eliminare le tossine che quindi rimangono in circolo e gli fanno credere che è in una situazione di pericolo (e infatti lo è).

Anche in questa situazione dimagrire è l’ultimo dei suoi pensieri.

“Ok, ma cosa c’entra tutto questo con il fatto che non mi piace svegliarmi presto?”

Tranquillo, tra poco ti sarà tutto chiaro, ma ora segui un attimo quello che ti voglio dire che è molto importante.

Ci sei?

Bene, dicevamo…

Ci sono poi altri sistemi che entrano in gioco nel dimagrimento e ci vorrebbe un libro intero (anzi un libro non è abbastanza probabilmente) per spiegarli tutti.

Ma ti basta sapere quello che c’è nel punto 5.

5. Tutti i sistemi del corpo sono controllati da ormoni.

Gli ormoni sono sostanze prodotte dal corpo che mandano messaggi al suo interno tra i vari organi e sistemi per fargli fare o non fare certe azioni.

Ogni ormone manda messaggi ad un sistema specifico all’interno del corpo e inoltre lavora in sinergia con tutti gli altri.

In pratica gli ormoni hanno un sistema tutto loro che si chiama, appunto, sistema ormonale.

Va da sé quindi che se solo questo sistema non è in un corretto equilibrio, tutti gli altri sistemi – controllati dagli ormoni – non possono lavorare in modo normale.

Come hai già visto prima, se tutti i sistemi non funzionano correttamente la tua chance di dimagrimento è inesistente.

Non c’è conteggio delle calorie che tiene o digiuno o altre tecniche estreme. Perché usati come strumenti singoli per cercare di produrre un risultato reale è come cercare di costruire una casa con solo una spatola per l’intonaco.

Praticamente sei spacciato e non puoi farci proprio niente. Sei destinato a rimanere con il fisico che non vuoi e di cui tanto ti vergogni.

Ed hai ragione.

 

Non c’è nessuna possibilità che tu riesca a dimagrire se continui a seguire le indicazioni “classiche” che ti vengono date. Anzi riuscirai a fare solo una cosa: peggiorare continuamente ed inesorabilmente.

 

Non sto esagerando. Vuoi un esempio pratico?

Bene. Dai tuoi amici al tuo medico, da tua moglie al nutrizionista della TV, il consiglio numero uno per dimagrire e stare in salute che va per la maggiore non è forse “Mangia poco, ma di tutto e fai più attività sportiva” ?

Ecco, non c’è un consiglio peggiore di quello. È veramente il peggiore di tutti.

È il peggiore non solo perché è inefficace, ma soprattutto perché è talmente semplice e “logico” che le persone lo prendono per vero e quindi lo mettono in pratica, ma non ottengono risultati.

E nessuno dubita del risultato, perché dopotutto il consiglio è semplice, logico e sopratutto lo dicono tutti.

Ma la cosa ancora più grave è che nemmeno i medici e i nutrizionisti ne dubitano quando non vedono i risultati e quindi mettono in dubbio il tuo buon impegno e dicono che non rispetti le indicazioni.

Questo non fa altro che farti mantenere le abitudini che ti hanno portato nella situazione di ora e in cui tu non vuoi rimanerci con tutto te stesso.

Vuoi un altro esempio?

Il consiglio meravigliosamente indefinito “Segui una dieta varia ed equilibrata e fai tanto sport”.

In pratica è un’altra versione più generica del consiglio di prima.

Cosa vuol dire “dieta varia ed equilibrata”?

Puoi mangiare del legno o dell’acciaio? Così la rendi un po’ varia.

Ovviamente è un esempio esagerato apposta per evidenziare come in realtà quel consiglio non significhi niente.

In realtà invece ciò dimostra quanto i nutrizionisti e medici non conoscono le regole ben specifiche dell’alimentazione umana e di come in realtà il corpo funziona e reagisce ai cibi che introduci nel tuo corpo ogni giorno.

Lo stesso vale per “fai tanto sport”.

Cosa vuol dire? Che se fai Curling su ghiaccio (quello sport dove lanci i ferri da stiro sul ghiaccio e cerchi di farli fermare al centro di un bersaglio disegnato sul ghiaccio) è come allenarti per una gara di sollevamento pesi o una corsa sui 100m? Oppure che allenarti per la maratona è come allenarti per il salto in lungo?

Quindi ti stanno dicendo che qualsiasi sport è indifferente purché tu ne faccia tanto?

Mmm… Suona un po’ strano. Non trovi?

Mettiamo anche che ne devi fare “tanto”. Che cosa vuol dire tanto? Tanto rispetto a che cosa?

3 volte a settimana? 5 volte a settimana? 1 volta al giorno? 2 volte ogni giorno?

Qual è la soluzione giusta per te, per i tuoi obiettivi?

La realtà è che ti dicono di farne tanto perché così bruci più calorie. Per nessun altro motivo.

L’attività fisica serve a ben altro. Bruciare le calorie durante l’attività fisica è solo un beneficio infinitamente irrilevante rispetto agli altri benefici molto più importanti che l’attività fisica produce.

I benefici dati dall’attività fisica sono un argomento che necessita di un intero articolo a parte per essere affrontato nel modo giusto, ma in breve devi sapere che dipendono dal tipo di attività fisica.

Infatti non tutti i tipi di attività fisica producono benefici. Certi tipi di attività fisica producono unicamente dei danni, specialmente a lungo termine.

Alcuni tipi di attività fisica aumentano la massa muscolare (positivo), mentre altri la fanno perdere (negativo). Certi tipi di attività fisica rinforzano le articolazioni (positivo), mentre altri le danneggiano (negativo). Alcuni tipi di attività fisica migliorano i livelli di stress (positivo), mentre altri li peggiorano (negativo). E così via per altre decine di benefici e danni.

Quindi lasciatelo dire ancora una volta che il corpo non funziona con una semplice sottrazione come 3 – 2 = 1.

Non basta sottrarre le calorie mangiate con le calorie bruciate per ottenere il dimagrimento.

Il corpo è più simile ad un insieme complesso di sistemi di disequazioni fratte. 

Ecco come è realmente il tuo corpo.

 

Che cosa conta per ottenere un dimagrimento efficace?

  • Contano la quantità e soprattutto la qualità (quindi la tipologia) di cibo. 
  • Conta come il tuo corpo riesce a digerire il cibo che mangi. 
  • Conta come il tuo corpo riesce a usare il cibo che digerisce. 
  • Conta il giusto tipo e la giusta quantità di attività fisica. 
  • Contano la giusta quantità e la giusta qualità di riposo. 
  • Conta qual è il livello di stress del tuo corpo.

 

E quindi sì, se continuerai a seguire i fautori della semplice sottrazione non potrai mai e poi mai dimagrire. Continuerai solo a peggiorare.

Anzi c’è una possibilità di dimagrimento per te. Una e una sola. Quella che quando passerai all’altro mondo i vermi prodotti dal tuo corpo mangeranno il grasso che hai addosso. Ovviamente scherzo (ma non troppo).

Grazie a Dio però quella non è la sola possibilità per te. Ce n’è un’altra.

C’è una POSSIBILITÀ per dimagrire
che puoi applicare ancora da vivo.
E lo puoi fare da SUBITO.

Fortunatamente per te ho deciso di svelartela proprio oggi.

“E perché dovresti essere proprio tu quello di cui mi devo fidare?”

Beh innanzitutto non sono né un nutrizionista e né un medico.

So che potrebbe suonare strano, ma questo è un bene. Perché non sono stato costretto a studiare e sputare sangue passando tutti quegli esami così complicati con la convinzione di aver scoperto dove si trova la miniera d’oro, per poi scoprire una volta iniziato a scavare (leggi: a prescrivere le diete classiche come le ha studiate) che in realtà non c’è nessuna miniera d’oro (leggi: non si ottengono risultati con le diete classiche).

È dura accettare di aver studiato per una decina di anni qualcosa che sulla carta sembra lì, ma poi nella pratica non c’è mai.

È dura ammettere che il programma su cui hanno sputato sangue per anni e anni ora è completamente inutile.

Crollano le certezze.

Ed è per questo che è altrettanto dura pensare di studiare altro al di fuori della propria cerchia dei pari, dove invece si sta tranquilli e immersi nelle proprie convinzioni.

Bisogna volere veramente il bene dei propri pazienti e clienti per avere il coraggio di ammettere che tutto quello che hai imparato non funziona e quindi sbattersi nuovamente per cercare ed imparare nuove informazioni.

Quindi, sempre secondo loro, tanto vale continuare a scavare e sperare di trovare l’oro prescrivendo sempre le stesse inefficaci diete ai pazienti.

Per quanto mi riguarda, il mio percorso è completamente opposto.

La mia esperienza viene dalla pratica.

Infatti, devi sapere che una volta anche io sono stato grasso e lo sono stato per molto tempo.

Ho subito tutte le brutte situazioni che questo comporta:

  • non essere a proprio agio con il proprio corpo quando sei al mare o in piscina (infatti non volevo mai togliermi la maglietta)
  • non poterti permettere di mettere i vestiti che vuoi perché la maggior parte dei vestiti non fanno altro che farti sembrare ancora più grasso di quello che sei
  • fare molta fatica a fare qualsiasi sforzo fisico che necessiti un po’ più di impegno di camminare

E sai perché ero grasso?

Perché proprio come te seguivo esattamente il consiglio geniale che danno a tutti: “Mangia poco, ma di tutto e fai più attività sportiva”.

Questo ovviamente l’ho scoperto molto più avanti, ma in ogni momento della mia vita ho fatto il massimo per poter uscire da quella montagna di grasso che avvolgeva il mio corpo.

Ero davvero disperato perché seppure mi applicavo sempre al 100% grazie all’altissima motivazione che avevo non ottenevo praticamente mai risultati.

Così mi mettevo alla ricerca di qualcosa che mi potesse far star bene con me stesso e con il mio corpo. Proprio come stai facendo tu ora che stai leggendo questa pagina.

Ho fatto davvero di tutto per riuscire a ottenere quello che volevo.

Sai benissimo come ci si sente e sai che sei davvero disposto a fare cose parecchio strane. Cose che se gli altri le sapessero ti prenderebbero in giro a vita.

Poi sono entrato all’università frequentando il corso di laurea di scienze motorie.

Ci sono andato per due motivi:

  1. perché ero convinto di trovare informazioni riservate e veramente importanti per poter riuscire ad ottenere il fisico che volevo.
  2. perché volevo fare il preparatore fisico internazionale di tennis (in realtà di Roger Federer).

Mi sono iscritto però con un bagaglio di esperienza già ben fornito. Infatti avevo alle spalle anni e anni di tentativi di dimagrimento. Sapevo benissimo cosa non aveva funzionato e cosa aveva dato qualche risultato decente.

Ho studiato sia alimentazione che allenamento all’università, ma, a metà percorso, ho capito che le informazioni che mi stavano insegnando erano le stesse che avevo applicato con zero risultati nel corso degli anni precedenti.

In pratica gli insegnamenti che stavo ricevendo erano riassumibili in “Mangia poco, ma di tutto e fai più attività sportiva”.

Di fronte a questo non mi sono comunque demoralizzato e ho portato a termine il mio percorso di studi.

Non mi sono mai pentito di quegli anni “persi” a studiare cose inutili, ma anzi li ritengo fondamentali perché mi hanno dato una lezione di gran lunga più importante che mi ripeto ancora oggi e che mi permette costantemente di migliorare le informazioni che possiedo per far ottenere risultati sempre migliori ai miei clienti.

“Ricerca sempre la verità che funziona nel mondo reale, non fermarti alle apparenze di chi si nasconde dietro ad un titolo di studio.”

Il titolo di studio non conta niente se le cose che dici non hanno efficacia nel mondo reale.

Ecco perché proprio come te, non ho mai mollato e non mi sono rassegnato a subire le leggi che mi sono state imposte.

Alla fine ho avuto ragione e questa pazza strada, un giorno, mentre ero ancora all’università, mi ha portato a scoprire una cosa fondamentale.

Il fattore decisivo che ti permette di manipolare
a tuo piacimento il tuo corpo.

Un giorno mentre stavo cercando del materiale su internet sono finito sulla pagina Facebook del più grande allenatore della forza del mondo: Charles Poliquin.

Se non sai chi è Charles Poliquin, ti basta sapere che è riuscito a far vincere ai suoi atleti medaglie ai campionati mondiali e alle Olimpiadi in ben 22 sport diversi.

È anche un vero esperto di nutrizione oltre che di allenamento e infatti deve il suo successo maggiormente alla capacità di selezionare la giusta nutrizione per ogni individuo.

Più precisamente ad un elemento chiave che gli permette di azzeccare in pieno l’approccio alimentare adatto ad ogni situazione.

Tra l’altro proseguendo con i miei studi ho notato che è esattamente la stessa cosa che fanno tutti gli altri più importanti professionisti del pianeta. Dai migliori medici, ai migliori nutrizionisti del mondo seguono scrupolosamente questo fattore decisivo.

Sono stato così fortunato a incappare in questo elemento chiave che è stato in quel momento che ho deciso di trasformare il mio percorso professionale.

Da preparatore internazionale di tennis, ho deciso di diventare un personal trainer per poter aiutare le persone che, come me fino a qualche tempo fa, si trovano in difficoltà con il proprio corpo e che non vogliono arrendersi al loro destino.

Così oggi voglio condividere questa mia fortuna con le persone che come te davvero se lo meritano, per non farti passare anni a cercare una strada che in realtà è già stata scoperta e tracciata da qualcun altro, che però è difficilmente rintracciabile per via di tutte le altre cianfrusaglie che non fanno altro che distrarti dal vedere la VERA via.

Vuoi sapere quindi qual è questa via?

Ricordi che prima hai letto che il sistema ormonale quando è “in disordine” non ti permette di dimagrire?

L’unica cosa che devi fare in questi casi è proprio:
sistemare i tuoi ormoni.

Già! Una volta aggiustato il tuo sistema ormonale inizierai a dimagrire in un batter d’occhio.

“É cosi facile?”

Beh, quando l’ho scoperto ho pensato esattamente la stessa cosa. Ed ecco perché quando mi sono messo alla ricerca delle informazioni per raggiungere l’equilibrio ormonale ho dovuto mettere insieme moltissimi pezzi del puzzle che oggi formano un grande e bellissimo disegno.

Ti ricordi quando all’inizio dell’articolo ti ho detto che se ti piace dormire fino a tarda mattina ogni giorno, non hai chance di dimagrire?

Bene. Ho mentito…in parte.

Infatti avere sonno la mattina è solamente un sintomo dello squilibrio ormonale in cui è immerso il tuo corpo.

E quindi non potrai mai dimagrire contando le calorie, proprio perché il tuo sistema ormonale è fuori controllo.

Quindi se il tuo sistema ormonale è fuori controllo… addio dimagrimento.

Allo stesso tempo questo sintomo è anche la tua chiave per ottenere definitivamente il dimagrimento.

Infatti ora sai che il tuo problema reale non sono le troppe calorie, ma il tuo squilibrio ormonale.

Vuoi proprio saperla tutta?

 

Lo squilibrio ormonale che stai subendo è causato da un particolare ormone nel tuo corpo, che è fuori controllo ed è la causa dei tuoi fallimenti di dimagrimento.

 

Qual è questo ormone?

Prima di svelarti l’artefice che causa al tuo corpo l’incapacità di dimagrire e che ti fa ingrassare con la facilità con cui Roger Federer gioca a tennis, devi sapere un’ultima cosa.

Questo ormone è anche l’ago della bilancia del sistema ormonale.

Infatti ha il potere di decidere cosa tutti gli altri ormoni devono fare e nel caso in cui sia fuori controllo impedisce agli altri di fare il loro lavoro per farti diventare magro e muscoloso.

Tornando al succo…

 

L’ormone che quando è fuori controllo impedisce al tuo corpo di far sparire il grasso sulla pancia di 1 solo millimetro, nonostante mangi come un canarino da 5 anni, è il CORTISOLO, anche più conosciuto come ormone dello stress.

 

Ora potresti pensare:

“Eh lo sapevo io che c’entrava lo stress! L’ho detto io che sono troppo stressato!”.

Ti fermo subito perché devi sapere che in realtà il discorso è un po’ più lungo di così.

Ecco perché ho creato apposta per te un corso via mail specifico che svela i retroscena dello stress. L’ho chiamato FAT LOSS MAIL CLASS,ti puoi iscrivere GRATIS cliccando qui.

 

All’interno del corso troverai:

  • Come funziona veramente il cortisolo e la sua curva.
    Grazie a questa informazione puoi comprendere come funziona veramente lo stress e come fartelo amico. Puoi scoprire quali altri sintomi ti può causare e che magari reputi scollegati e quindi risolverli lavorando sul vero problema.
  • Perché la curva del cortisolo è l’ago della bilancia del sistema ormonale.
    Quindi perché sta continuando a metterti i bastoni tra le ruote ogni volta che cerchi di dimagrire. Perché quindi fare azioni che non sono direttamente collegate al suo aggiustamento sarà inutile. Capire quindi quali sono le cose da non fare, ma soprattuto le cose da fare per dimagrire definitivamente.
  • Il test che ti permette di scoprire in che modo il tuo corpo produce il cortisolo
    Grazie a questo test potrai autodiagnosticare il tuo stato ormonale grazie ai sintomi che ti si manifestano. In seguito ai risultati del testi puoi quindi scegliere una delle strategie indicate che è specifica per la tua situazione attuale.
  • Le azioni specifiche che devi mettere in pratica fin da subito
    Come detto sopra avrai la strategia dettagliata da mettere in pratica per riuscire a eliminare, non solo quel sintomo fastidioso che ti si presenta ogni mattina, ma tutti gli altri, togliendo magicamente il lucchetto alla porta che ti conduce al dimagrimento.

 

Perché dovresti iscriverti SUBITO alla FAT LOSS MAIL CLASS?

Hai accesso immediatamente ad informazioni completamente riservate che ho appreso nel corso di tutti gli anni scorsi e che quindi ti permetteranno di capire come fare per dimagrire una volta per tutte.

Infatti, grazie ai risultati del test che puoi compilare al suo interno, trovi la strategia adatta al tuo corpo per iniziare a sciogliere fin da SUBITO il grasso come un ghiacciolo al sole di mezzogiorno del 15 di agosto.

Quindi se vuoi DAVVERO dimagrire una volta per tutte sei ad un paio di click dal poterlo fare.

Non perdere altro tempo.

Iscriviti adesso, cliccando qui, alla FAT LOSS MAIL CLASS per scoprire cosa devi fare da subito per dimagrire una volta per tutte.

 

A presto,

Filippo Saggin

 

P.S. Non dire che ti iscrivi dopo, perché poi te ne dimentichi. Se te lo scordi, ti scordi anche la possibilità di iniziare SUBITO a dimagrire. Infatti, ti ricordo che al suo interno ci sono i consigli che puoi applicare immediatamente per iniziare a dimagrire e ottenere il fisico che vuoi non appena avrai finito di studiarla.

P.P.S. Non rimandare e corri adesso ==> Clicca qui per iscriverti al Corso via mail gratuito!


Filippo Saggin è un personal trainer. Laureato in Scienze Motorie e dello Sport. Creatore del Metodo StressLess Training, il metodo di dimagrimento attraverso la gestione del cortisolo.

Enjoyed this article?

Find more great content here:

>